Come preparare il migliaccio?

Hai mai sentito parlare del migliaccio? Si tratta di un dolce tipico della tradizione culinaria napoletana, che non può mancare sulla tavola di Carnevale, ma che può essere servito in qualunque altra occasione. Il nome di migliaccio deriva dall'ingrediente principale che veniva utilizzato nella ricetta originaria, cioè il miglio, uno dei cereali più diffusi nella cucina povera contadina, grazie anche alla sua straordinaria versatilità. Oggi il miglio viene solitamente sostituito dal semolino, ma il risultato finale garantisce lo stesso livello di golosità. Non a caso il migliaccio viene chiamato anche con il semplice nome di torta di semolino, dall'aspetto morbido e invitante.
Per sapere come preparare il migliaccio nel modo giusto, non si può fare a meno di partire dalla lista degli ingredienti, che sono semplici ed economici, come sempre accade nei piatti della tradizione culinaria regionale. 
Oltre al semolino, i componenti più importanti della ricetta sono 

  • la ricotta,
  • le uova, 
  • lo zucchero,
  • il burro
  • ed il latte.

Il numero di uova e la quantità degli ingredienti di partenza può variare da ricetta a ricetta e da famiglia a famiglia, in base al gusto personale o alle esigenze del caso. 
Un migliaccio con tre uova invece di quattro e con una proporzione diversa del resto degli ingredienti ad esempio, è sicuramente una variante più leggera della ricetta, ideale se hai voglia di preparare qualcosa di buono senza per questo eccedere nelle calorie.

Essenziali per la buona riuscita della torta al semolino, o migliaccio che dir si voglia, sono gli aromi, che devono essere aggiunti all'impasto per esaltare il sapore dolce e delicato della ricotta. La scorza di un'arancia o, in alternativa, di un limone non trattati, insieme ad una bacca di vaniglia si abbinano alla perfezione alla cremosità del composto. Se ami i sapori più forti e se il tuo migliaccio è dedicato a solleticare il palato di soli ospiti adulti, puoi provare a sostituire la scorza dell'arancia con qualche goccia di liquore agli agrumi: il risultato sarà altrettanto piacevole, ma il gusto risulterà più deciso. 

Il bello di questa ricetta è che puoi decidere tu come preparare il migliaccio con un pizzico di personalizzazione. Nell'impasto di ricotta e semolino, da lavorare in modo da risultare ben amalgamato e privo di grumi, puoi aggiungere a tuo piacimento gocce di cioccolato, pinoli o uva passa.
L'ultimo tocco prima di portare il tuo dolce in tavola non potrà che essere una spolverata di zucchero a velo. Un dolce come questo riuslterà ottimo per la colazione e comunque per qualsiasi momento in cui abbiate voglia di un momento dolce!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi