Origami: le decorazioni che giungono dall’Oriente

Gli origami sono delle creazioni così originali adatte a decorare ogni occasione. L’arte di piegare più e più volte un foglio seguendo determinati schemi geometrici dalla Cina è approdata in Italia, raccogliendo non pochi apprezzamenti su originalità, creatività e decorazioni; fare gli origami, infatti, permette di realizzare persone, oggetti, animali e fiori di carta.

Questa tradizione è nata in Giappone e in Cina, dove è elemento caratterizzante della cultura del popolo, ma gli origami riguardano anche il Vietnam (gli origami di pesci che vengono usati per la festa dell’ultimo dell’anno) e le Hawaii (le ghirlande di fiori e frutti tradizionali); l’abilità di piegare la carta ha raggiunto anche gli arabi e l’occidente.

Alcuni trovano le origini della tecnica degli origami nell’epoca Muromachi, tra il 1392 e il 1573, ricordando quando durante specifiche cerimonie venivano donati dei particolari molluschi, all’interno di astucci di carta, ai samurai per simboleggiare l’immortalità. Questi astucci erano inizialmente piegati in modo semplice, ma con il passare del tempo erano sempre più elaborati fino a diventare dei veri e propri doni unici e speciali.

Quando vogliamo fare un origami, generalmente si comincia da un foglio quadrato di un unico colore o con facce di diverso colore. Non basta piegare la carta per fare degli origami, ma esistono dei veri e propri principi che regolano tecnica moderna. Primo tra tutti ci sono i principi shintoisti del ciclo vitale rappresentato nella forma della carta, le sue piegature, la sua fragilità e la complessità del lavoro. Gli origami giapponesi, infatti, nascono proprio dalla religione shintoista.

Oggi gli origami hanno perso una connotazione tutta diversa; sono un vero e proprio passatempo, oggetto di laboratori di creatività e suggerimenti di decorazioni. Spesso, infatti, gli origami sono utilizzati per arredare stanze, tavole e sale feste Roma.

Quindi, per fare degli origami per addobbare la nostra sala delle feste abbiamo solo ed esclusivamente bisogno di carta, che sia bianca o colorata da fotocopie, da legatoria, con fantasie floreali, carta metallizzata, carta velina o carte speciali realizzate a mano. Poi, dopo aver scelto l’origami da fare, bisogna armarsi di pazienza. Ci sono quelli facili da fare anche con i bimbi attraverso il supporto di illustrazioni o videotutorial per aiutare nella realizzazione oppure quelli più impegnativi. Attualmente gli origami sono diventati un vero e proprio business tanto che esistono esperti capaci di progettare sculture di carta e scenografie con gli origami, tanto da esplorare le più originali forme d’arte.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi