Assicurazione auto, come si cambia

Assicurazione auto, come si cambia

Capita a diversi automobilisti, nel corso degli anni, di non essere più soddisfatti della propria compagnia di assicurazione e volerla cambiare. Questo può accadere per diversi motivi: dall'insoddisfazione per la tipologia di copertura fornita ai costi che possono essere lievitati durante gli anni. Al giorno d'oggi è possibile effettuare una disdetta assicurazione auto e sottoscriverne un'altra, senza eccessive difficoltà, costi o lungaggini burocratiche.

Infatti, rispetto ad alcuni anni fa, si sono semplificate le procedure per quegli automobilisti desiderosi di cambiare compagnia assicurativa. Tutto questo è stato possibile grazie a nuove misure normative (tra cui quelle che hanno abolito il tacito rinnovo dei contratti stipulati) e all'uso sempre maggiore di internet e dei sistemi digitali. Cerchiamo, tuttavia, di scoprire come si può effettuare una disdetta e sottoscrivere poi un altro contratto con una nuova compagnia.

Scadenza dell'assicurazione e attestato di rischio

Una volta presa la decisione di non rinnovare un contratto assicurativo con una società, l'automobilista deve attendere la sua naturale scadenza, che può essere annuale o semestrale, senza dover presentare alcun modulo di recesso o di disdetta. Un documento fondamentale, che la vecchia compagnia assicurativa deve fornire in versione cartacea oppure deve presentare sul proprio sito internet ed in particolare nell'area riservata di ciascun cliente, è l'attestato di rischio dell'automobilista.

Questo non è altro che un documento che certifica il numero di sinistri in cui è stato coinvolto un soggetto negli ultimi cinque anni e che si suddividono in sinistri pagati, quelli riservati a cose e a persone. Tale certificazione, che indica anche in quale classe di merito sia posizionato l'automobilista nei contratti "bonus-malus", risulta importante in quanto si dovrà presentare alla nuova compagnia assicurativa, altrimenti si verrà inseriti nell'ultima di tali classi, la più costosa e penalizzante.

Informazioni e scelta della nuova assicurazione

Qualche settimana prima della scadenza naturale della polizza, si possono prendere informazioni sulle diverse compagnie, sia tradizionali che online, le loro offerte disponibili, le clausole e le condizioni poste, relative coperture e costi. Il tutto per avere un quadro generale e poter scegliere la polizza e la società assicuratrice più convenienti, sia a livello di tariffe che condizioni o coperture fornite.

Negli ultimi anni, con la diffusione di internet, accanto alle compagnie d'assicurazione tradizionali con sedi e sportelli fisici, sono nate anche quelle online. Queste ultime presentano diversi aspetti positivi, dai minori costi alla semplicità e rapidità della stipula delle loro polizze. Tuttavia, possono evidenziare anche alcuni aspetti negativi, come la mancanza di convenienza per alcune tipologie di automobilisti, soprattutto quelli più a rischio (in particolare giovani patentati), oppure per la possibilità di subire eventuali truffe online.

Comunque, una volta fatta la ricerca e prese le informazioni necessarie, si può provvedere a scegliere la nuova compagnia e relativa polizza assicurativa, portando presso uno sportello o

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi