La casa ecosostenibile

Sin dai primordi, la casa è stata per l'uomo un luogo importante, un luogo dove cercare ristoro e riparo, dove riscoprire la gioia di stare insieme. Per questo si è resa necessaria anche una certa estetica e si sono sviluppati i vari stili architettonici. Oggi un altro aspetto importante, per la salvaguardia del nostro pianeta, è anche costituito dall'ecosostenibilità. Per ecosostenibilità intendiamo tutte quelle tecniche, edilizie o energetiche che siano, messe a punto per avere quanto meno impatto possibile sull'ambiente riducendo in maniera sensibile l'inquinamento. Da decenni anche il mondo dell'edilizia si sta sempre di più orientando verso una ecosostenibilità dei materiali e questo risultato è stato raggiunto in maniera egregia con l'introduzione delle strutture in legno. Ad oggi il legno risulta essere il materiale da costruzione più ecosostenibile perchè è l'unico materiale davvero rinnovabile e che non richiede energia esterna per la sua produzione. Allora perchè non optare per una bella casa interamente in legno? Oltre ad essere delle costruzioni perfettamente ecosostenibili, le soluzioni proposte dalle varie ditte offrono anche un design elegante e moderno, adatto ad ogni esigenza di stile. Inoltre una casa in legno, specie se parliamo di una struttura prefabbricata, ha costi e tempi di costruzione molto ridotti rispetto a quelli di una casa in muratura: i tempi di costruzione oscillano in media tra i 3 e i 4 mesi e i costi si aggirano intorno alle 800 – 900 € al metro quadro.

Qualora ci fosse qualcuno ancora scettico riguardo la possibilità di prendere in considerazione la costruzione di una casa in legno, è bene che sappia alcune informazioni aggiuntive:
– Le case in legno sono solide, sicure (le pareti esterne sono all'incirca spesse 35 cm) e costruite nel rispetto delle normative previste per legge.
– Non bisogna temere l'azione di insetti e parassiti, in quanto il legno prima di arrivare in cantiere è sottoposto ad un particolare trattamento che impedisce ogni tipo di proliferazione parassitaria.
– La legge impone l'installazione di un salvavita per la sicurezza degli abitanti. Questo salvavita, in caso di corto circuito, salta e taglia la corrente limitando se non prevenendo così i possibili danni causabili da un eventuale incendio.

Un'altro problema che incontra chiunque decida di cambiare casa o costruirne una, è la decisione riguardante il miglior fornitore di energia elettrica. L'energia elettrica è una risorsa di vitale importanza per molte azioni che compiamo quotidianamente. Riuscireste mai a pensare di farne a meno, anche solo per mezza giornata? E' bene quindi essere informati, avevndo un quadro generale della situazione. Nel luglio 2007, in tutto il territorio dell'Unione Europea è stato liberalizzato il mercato dell'energia elettrica, favorendo così la nascita di una serie di fornitori privati che forniscono energia a costi contenuti. In questa Babele di offerte, si avverte la necessità di avere a disposizione degli strumenti o dei criteri per potersi orientare e fare una scelta ponderata. Prima di decidere a quale fornitore rivolgersi bisogna tener conto di vari fattori:
– Il proprio stile di vita. Infatti, tenendo conto di numero componenti nucleo famigliare, elettrodomestici utilizzati e fasce orarie di maggiore uso della corrente, si potrà ricercare più facilmente una soluzione adatta ai consumi.
– La tipologia di prezzo applicato. Il prezzo può essere fisso oppure indicizzato all’AEEGSI, Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico.
– Le fonti che vengono utilizzate per la produzione di energia.
– Il taglio di potenza. Variabile da 1.5 a 6 kW.
Giusto per avere un'idea, facciamo un esempio semplicissimo.

Se vivi da solo e passi quasi tutta la giornata in ufficio, università o lavoro, e di conseguenza consumi poca elettricità, il fornitore energia elettrica più conveniente è Enel Energia che, con la sua proposta E-Light Luce Bioraria, prevede un prezzo più basso nelle ore serali e bloccato per 1 anno (Numero Verde: 800.900.860 ). Chiaramente, se vivi in una famiglia di 4 o più persone le tue esigenze di consumo cambiano. Così come cambierebbero se, invece del solo frigorifero, avessi in casa anche una lavastoviglie, un frigorifero e un forno elettrico. Ad ogni modo, il metodo migliore è rivolgersi, tramite i vari siti internet, alle agenzie per la comparazioni delle tariffe in modo tale da avere una visione generale dei costi di mercato dell'energia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi